Pesce Vairone: aspetto, caratteristiche, come si pesca

 Pesce Vairone: aspetto, caratteristiche, come si pesca

I vaironi, detti anche trote marmorate, sono pesci d’acqua dolce che vive in fiumi o laghi puliti e ossigenati. Questa specie di pesce si può trovare in Nord Italia come in Svizzera e Francia. Assomiglia molto a un ciprinide, ma è molto più piccolo e ha delle peculiarità. Per esempio, mangia con molta voracità. Il vairone è un ottimo predatore, veloce, scaltro, grazie anche alla sua forma piccola. Vediamo più nel dettaglio le caratteristiche di questo pesce.

Aspetto del Vairone

Come già detto, il vairone fa parte della famiglia dei ciprinidi. Il nome latino di questo pesce è Telestes Souffia Muticellus, è lungo intorno ai 10 o 20 cm e presenta un corpo tozzo. Si tratta quindi di un pesce dalle dimensioni minime.

Le pinne sono di colore arancione, mentre la loro livrea presenta colori che partono dal grigio scuro fino a un colore quasi violaceo. Il ventre è invece di colore bianco e luminoso. La sua peculiarità è la testa piccola, con una bocca altrettanto stretta.

Caratteristiche del vairone

I vaironi vivono in grandi banchi, nei laghi, torrenti e fiumi limpidi con fondo ghiaioso o sabbioso. Interessante notare quanto sia semplice trovare i vaironi ad alte quote. E’ facile scovare i giovani esemplari a ridosso delle sponde mentre quelli più maturi preferiscono le zone profonde.

Il vairone mangia soprattutto larve, insetti e crostacei. E’ un pesce molto vorace e un predatore inarrestabile, nonostante le piccole dimensioni.

Il ciclo di vita del vairone è caratterizzato da un periodo riproduttivo tra Aprile e Luglio in aree in cui la corrente è molto sostenuta. Dopo questo periodo, i pesci migrano a valle per poter deporre le uova. Dopodichè, le madri abbandonano le minuscole sfere per risalire la corrente. Una volta schiuse, le uova daranno vita alle nuove generazioni che raggiungeranno l’età adulta ai tre anni.

Come si pesca il vairone

Trattandosi di un ciprinide molto piccolo e agile, la pesca del vairone non è tra le più semplici. Richiede molta pazienza, ma le possibilità di successo non mancano. Il vairone viene utilizzato sia come esca per pesci più grossi, sia come alimento, in quanto è ottimo fritto. I pescatori esperti consigliano di utilizzare la mosca o delle esche naturali. La tecnica più utilizzata è quella della canna fissa.

Alcuni utilizzano la tecnica dello spinning, ovvero mediante l’uso di esche artificiali, in metallo, legno o plastica. Si chiama spinning in quanto l’esca è rotante, l’ideale per attirare pesci predatori.

Vicloon Esche da Pesca, 120 Pezzi Esche Artificiali da Pesca Contiene Crankbaits, Stickbait, Esche, Vermi, Esche Dure, Ganci Singolo, Pinze, ECC
  • 🎣 120 pezzi di pesca esche e accessori.Comprende diversi tipi di esche come esche dure, esche molli, e così via;
Chstarina 10 Pezzi Esche da Pesca Metallo Cucchiaini da Pesca Paillettes Esche Artificiali Spinning Filatore di Pesca Accessori Pesca per Luccio Trota Bass
  • 【Materiali Premium】Le esche da pesca sono progettate con fuso in acciaio inossidabile di alta qualità, paillettes rotanti e amo affilato. Sono buoni per varie occasioni di pesca, come stagni,...

Il bello dello spinning, inoltre, è che l’amo raggiunge anche ottime profondità, dove si annidano gli esemplari più maturi e grandi. Il consiglio è quello di posizionarsi in punti in cui la corrente è sostenuta, luogo in cui i vaironi cacciano e sono quindi anche più ricettivi ai corpi estranei. Le posizioni migliori sono nelle correnti e nei ritorni di acqua, luoghi preferiti dai ciprinidi.

Related post