Togliere le macchie di muffa sui tessuti

 Togliere le macchie di muffa sui tessuti

La muffa è costituita da minuscoli funghi invisibili ad occhio nudo. Sebbene in natura questi funghi siano essenziali nel processo di biodegradazione, possono causare seri problemi quando si moltiplicano all’interno degli edifici o sui tessuti.

La muffa è solitamente accompagnata da un caratteristico odore di umidità o persino terra. Questo odore proviene dalle spore rilasciate da questi microfunghi ed è proprio l’inalazione di queste spore in quantità troppo elevate che può diventare dannosa per la salute umana. Sui tessuti poi agiscono in maniera deleteria macchiandoli con pesanti conseguenze.

Perchè si forma la muffa?

La muffa si forma solitamente sulle superfici polverose delle nostre case, o sui materiali porosi di cui si nutre: legno, cartone, tessuti, cartongesso, ecc. Ma, in ogni caso, la muffa ha bisogno di un elemento chiave per prosperare: l’umidità.

Ogni traccia di muffa indica la presenza di acqua, anche in piccolissime quantità. Ecco perché il primo riflesso, quando si nota la presenza di muffe, dovrebbe essere quello di verificare che non vi siano perdite d’acqua in prossimità della superficie interessata e, naturalmente, di rimediare alla situazione. L’uso di un deumidificatore può essere consigliato anche se l’umidità dell’ambiente in casa supera il 45%.

Inventor Eva ION PRO WiFi, Deumidificatore 20L/24h (Adatto fino a 70m2), WiFi, Ionizzatore, Filtro Hepa Filtro e ai Carboni Attivi, Deumidificazione Smart, Asciugabiancheria (RAEE N° IT19070000011514)
  • Αsportazione umidità 20L al giorno adatto anche per spazi ampi. Design moderno ed elegante e basso consumo energetico. Due (2) anni di garanzia Inventor

Se senti odore di umido in qualsiasi punto della casa, hai un’alta concentrazione di muffa. Potrebbe provenire da un cesto pieno di asciugamani bagnati, da una perdita sotto il box doccia o da un tappeto a pelo lungo. Se l’infestazione viene rilevata in anticipo, puoi gestirla facilmente con i detergenti per la casa.

Rimedi per rimuovere la muffa dai tessuti

Questi rimedi naturali sono ottime alternative non tossiche ai prodotti chimici per rimuovere la muffa. Sono sicuri per la tua famiglia e per l’ambiente e sono anche meno costosi.

Candeggina

L’ipoclorito di sodio o la candeggina normale funzionano bene per distruggere la muffa sui tessuti. Tuttavia, è bene diluire questo prodotto con l’acqua prima di applicarlo direttamente sui tessuti in quanto è abbastanza forte. Inoltre, fai attenzione a causa della tossicità dei vapori e non combinarti mai con l’ammoniaca. Attenzione anche ai capi colorati, rischi di scolorarli definitivamente.

ACE Candeggina Classica Casa e Bucato Formula Multipulito, 3000ml
  • ACE Candeggina Classica Casa e Bucato Formula Multipulito, 3000ml

Perossido di idrogeno

Meno aggressivo della candeggina, il perossido di idrogeno (dal 3 al 10%) è una soluzione antimicotica, antivirale e antibatterica che si trova nella maggior parte delle farmacie. Sebbene abbia un effetto sbiancante, funziona più lentamente ma non contiene fumi o residui tossici. Puoi usarlo in sicurezza su una vasta gamma di tessuti e superfici come elettrodomestici e ripiani della cucina, accessori e vasche da bagno, pavimenti duri e persino alcune superfici delle pareti.

Disop Acqua Ossigenata disinfettante, Perossido di idrogeno 3% (etichetta inglese), 360 ml
  • Soluzione di perossido di idrogeno. Resistente alla contaminazione microbica

Aceto bianco

L’aceto bianco è un prodotto leggermente acido che pulisce, deodora e disinfetta. Può anche uccidere l’82% delle specie di muffe su superfici porose e non porose. Puoi usarlo in sicurezza e il suo odore sgradevole scomparirà rapidamente.

Bicarbonato di sodio e polvere di borace

Sia che venga utilizzato come deodorante per il frigorifero per neutralizzare i cattivi odori o alleviare il bruciore di stomaco, il bicarbonato di sodio ha una moltitudine di applicazioni in tutta la casa, inclusa la rimozione delle afte. Proprio come il bicarbonato di sodio, anche il borace ha un pH elevato che inibisce la crescita e la sopravvivenza delle muffe. Entrambi i prodotti sono economici, non tossici e facili da miscelare con l’acqua. Il borace funziona meglio per rimuovere le macchie ostinate senza danneggiare tessuti.

Oli essenziali

L’olio dell’albero del tè è un repellente per insetti, un antisettico e un deodorante, ed è uno dei metodi più sicuri per pulire rapidamente la muffa e impedire che le spore ritornino. Mescola un cucchiaino di melaleuca con una tazza d’acqua in un flacone spray e agita energicamente. Spruzzare l’area interessata, lasciare asciugare per un’ora, quindi pulire con un panno in microfibra o un asciugamano asciutto. Assicurati di indossare guanti protettivi poiché gli oli essenziali possono irritare la pelle.

Limoni

Un metodo super efficace per rimuovere le macchie di muffa sui tessuti è usare il limone. I limoni sono un deodorante naturale, antisettico, smacchiatore e detergente. L’elevata concentrazione di acido presente in questo agrume distrugge la muffa e lascia la superficie o il tessuto disinfettata. Con un meraviglioso aroma di agrumi. Versare il succo di 3-5 limoni sulla zona ammuffita e lasciare riposare per cinque minuti, quindi pulire la superficie con un panno umido. Se necessario, riapplicare e strofinare per rimuovere le macchie.

Related post