Quando imbottigliare il vino: i periodi migliori

 Quando imbottigliare il vino: i periodi migliori

Il vino è una bevanda ormai diffusa in tutto il mondo. Le sue origini sono antichissime e, proprio per questo motivo, anche le varie fasi della sua lavorazione e preparazione hanno subìto moltissime modifiche nel corso dei secoli. In particolare, la fase di imbottigliamento è stata perfezionata nel corso degli anni, anche se alcune tradizioni hanno resistito, come quella di procedere all’imbottigliamento seguendo le fasi lunari. Seppure la scienza non ha mai espresso un parere sull’influenza o meno della luna durante questo processo, questo metodo è andato avanti tanto da stabilire un vero e proprio calendario per l’imbottigliamento.

Il calendario lunare

Questo particolare calendario viene appositamente seguito in fase di imbottigliamento e indica con precisione le quattro fasi della luna che sono: primo quarto, luna piena, ultimo quarto e luna nuova.

Ogni fase viene raggiunta progressivamente. Di solito si assiste alla luna nuova (quando questa non è visibile in cielo) durante la prima settimana del mese e alla luna piena (completamente illuminata) verso la fine, passando per primo e ultimo quarto, ossia quando la metà della luna visibile è a ponente (est) o a levante (ovest). È proprio su questa base che si stabiliscono i mesi all’interno del calendario e, allo stesso modo, si procede all’imbottigliamento.

Calendario lunare e imbottigliamento

In base alla fase lunare, è consigliato imbottigliare diversi tipi di vino.

  • Primo quarto: è il periodo ideale in cui imbottigliare i vini frizzanti. In media, questa fase capita durante la terza settimana del mese ma, in particolare per il 2021, nei mesi finali si assiste a un suo spostamento verso la settimana centrale.
  • Luna piena: la luna piena rappresenta un momento in cui, generalmente, è possibile imbottigliare qualsiasi tipo di vino. È considerato un periodo favorevole anche se, in particolare durante le giornate piovose o con grande vento, si sconsiglia di eseguire questa lavorazione.
  • Ultimo quarto: durante questo periodo si consiglia di imbottigliare i vini dolci e a lungo invecchiamento. Che cade, di solito, tra la prima e la seconda settimana di ogni mese. Durante questa estate si assisterà all’ultimo quarto proprio durante i primi giorni di giugno, luglio e agosto.
  • Luna nuova: chiamata anche luna nera, è il periodo meno consigliato per imbottigliare i vini. I più tradizionalisti consigliano proprio di evitare tali giorni e aspettare le fasi più favorevoli.

Periodo migliore per l’imbottigliamento

In conclusione, quando è meglio imbottigliare il vino? Oltre a seguire le varie fasi lunari in base al tipo di vino scelto, gli esperti consigliano anche alcuni mesi dell’anno in cui procedere all’imbottigliamento porterà a risultati ancora migliori.

I vini giovani, ossia quelli che verranno consumati dopo uno o due anni, andrebbero imbottigliati rispettivamente a marzo e a settembre. Per i vini che si prevede di aprire a diversi anni di distanza dall’imbottigliamento, invece, non sono consigliate date particolare a patto di evitare, ovviamente, i mesi di marzo e settembre. Tuttavia, è sempre consigliabile evitare le giornate fredde e procedere a imbottigliamento solo quando all’esterno la temperatura è calda o mite e non si assiste a fenomeni di pioggia o vento.

In conclusione ecco alcuni attrezzi ed accessori utili per imbottigliare il vino.

IMBOTTIGLIATRICE RIEMPITRICE A DEPRESSIONE ENOLMATIC VINO
  • IMBOTTIGLIATRICE PROFESSIONALE RIEMPITRICE A DEPRESSIONE ENOLMATIC VINO
Vigor-Blinky Imbuti Automatici
  • Imbuto automatico realizzato in materiale resistente
Vigor-Blinky Travasatori Superautomatici
  • Travasatore superautomatico efficiente

Related post