Lidl candidatura spontanea: posizioni aperte

 Lidl candidatura spontanea: posizioni aperte

Lavorare nella GDO, la grande distribuzione organizzata, è da sempre garanzia di un impiego stabile, sicuro e soprattutto, continuativo. Sono molte le catene di supermercati che cercano personale e Lidl, una delle più famose, non è da meno, offrendo l’opportunità a molte persone di intraprendere questo tipo di carriera e di crescere fino a raggiungere una o più promozioni e arrivare a ricoprire posizioni di vertice.

Lidl: qualche accenno storico

Il primo punto vendita in Italia è stato aperto nel 1992 ad Arzignano, in provincia di Vicenza. In trent’anni Lidl è poi cresciuta, aumentando la sua rete di supermercati in Italia, fino ad arrivare alla cifra di 680 supermercati sparsi su tutto il territorio nazionale. Forte anche la sua presenza online, dove esiste la possibilità di acquistare i prodotti tramite l’e-commerce.

Lavorare in Lidl

Lidl è sempre dalla parte dei suoi dipendenti e offre loro un’adeguata e continua formazione oltre che un’opportunità di crescita lavorativa. Su sito sono presenti numerosi consigli su come presentare al meglio la propria candidatura. Questi vanno dalla corretta compilazione del CV ai suggerimenti sulle domande più frequenti in fase di colloquio. Si consiglia di dare uno sguardo approfondito a queste pagine per affrontare al meglio il processo di selezione, che prevede numerosi fasi.

Quali sono le posizioni aperte Lidl

Nei punti vendita i ruoli principali sono quelli riguardanti la gestione del negozio e del rapporto con la clientela. Si va dall’addetto vendite, ossia il commesso o il cassiere, fino ad arrivare all’operatorie di filiale, colui che si occupa della gestione delle merci. Progredendo nella carriera si può arrivare a ricoprire il ruolo manageriale di store manager o quello ancora più importante di capo area.

Grande importanza anche il reparto logistico; qui le figure ricercate dovranno avere a che fare con gestione del magazzino e degli ordini, con compiti che vanno dal carico e scarico merci fino alla gestione completa di più magazzini.

Sono molte anche le posizioni all’interno del quartier generale. Le mansioni hanno carattere più dirigenziale e richiedono quindi un’esperienza pregressa e un percorso formativo completo.

In ultima analisi, Lidl vanta anche una rete di venditori atta a espandere il proprio marchio con l’apertura di nuove filiali e nuovi supermercati, in tutte quelle aree dove ancora non sono presenti. Anche qui si aprono diversi scenari lavorativi, con richiesta di figure che dovranno occuparsi di trovare clienti con proprietà immobiliari idonee all’apertura di un punto vendita.

Per ognuno di questi ruoli, Lidl espone chiaramente il tipo di contratto e le ore lavorative che si dovranno svolgere per ogni mansione. Questo dà la possibilità di conoscere in anticipo eventuali turnazioni e di proporre la candidatura per la posizione lavorativa effettivamente più congeniale alle proprie esigenze ed esperienze.

Come candidarsi

Dopo aver presentato la propria candidatura sul sito ufficiale Lidl, si avvierà il processo di selezione. Questo prevende, in caso di interesse verso il CV, un test online, della durata di circa 40 minuti, di per il quale sia avranno a disposizione sette giorni di tempo. Superato tale test, non avviene un vero e proprio colloquio ma, come specificato da Lidl, si deve effettuare una video intervista, nella quale dovranno essere registrate ed inviate delle risposte ad alcune domande. Dopo questa fase, un recruiter contatterà il candidato per una vera a propria telefonata, di circa 10 minuti.

A questo punto ci sarà il vero colloquio. Anche questo, dato il periodo, sarà svolto in modo telematico, di solito tramite una video chiamata. In caso di esito positivo si verrà contattati direttamente del futuro datore di lavoro, che darà tutte le informazioni relative al trattamento contrattuale.

Related post