Finanziamento Euronics: cosa serve e come funziona

 Finanziamento Euronics: cosa serve e come funziona

Quando si decide di acquistare un oggetto per la nostra casa, sia esso un elettrodomestico di ultima generazione o qualcos’altro, dobbiamo fare i conti con dei prezzi che, a volte, risultano troppo elevati. Per fortuna, quasi ogni negozio e grande catena di distribuzione mette a disposizione del cliente una formula di pagamento rateizzata, il cosiddetto finanziamento. Anche Euronics ci dà la possibilità di pagare a rate attraverso una formula vantaggiosa. Vediamo di cosa si tratta e come si accede al finanziamento Euronics.

Come funziona il finanziamento Euronics

Prima di cominciare, occorre precisare che anche Euronics, come molti grandi distributori nell’ultimo periodo, si è concentrata sullo shopping online, dando la possibilità ai propri clienti di acquistare i prodotti in tutta sicurezza tramite il proprio sito eCommerce. Anche in questo caso sarà possibile accedere alle varie formule di finanziamento, oltre che per gli acquisti in negozio.

Nel momento di stipulare un finanziamento, Euronics funge da intermediario tra il cliente che richiede la cifra necessaria e la società di mediazione creditizia che la concede. Questo farebbe pensare a un costo maggiorato ma in realtà non è così. Sarebbe infatti possibile accedere al prestito rivolgendosi direttamente alla società creditizia, ma a volte, per cifre basse, queste tendono a non concedere alcun prestito. Per questo motivo, per spese dell’ordine di poche migliaia di euro, come nel caso dei prodotti acquistati in negozio o sul sito di Euronics, queste società preferiscono avere un intermediario che giustifichi la richiesta di prestito da parte del cliente.

Con quali società collabora Euronics?

Attualmente, Euronics ha in essere delle collaborazioni con le società di prestito di Findomestic e Agos. Dopo aver scelto il prodotto e dopo aver conosciuto il prezzo totale, Euronics si occuperà di mandare la richiesta e i documenti del cliente a una di queste società.

Chi può accedere al finanziamento

Euronics e le società finanziarie con cui collabora concedono il finanziamento a tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 75 anni. Naturalmente, esistono dei criteri per stabilire se si può accedere o meno al prestito. Il primo tra tutti è quello di avere un reddito dimostrabile. Questo vale sia per i lavoratori (dipendenti e autonomi) che per i pensionati.

È inoltre necessario che non siano in atto un numero elevato di prestiti contemporaneamente, motivo che potrebbe portare la società creditizia a non accettare il finanziamento e a non erogare la somma. Di norma, poi, non è possibile accedere al prestito se sono in atto pignoramenti o se si è considerati cattivi pagatori.

Cosa serve per accedere al finanziamento

Per ogni finanziamento sono necessari una serie di documenti. Nello specifico, si dovranno presentare un documento di identità (patente, carta d’identità elettronica o passaporto) e la propria tessera sanitaria.

Il documento che, però, determina in modo decisivo la buona riuscita o meno del finanziamento è il proprio documento reddituale. Questo può avere diverse forme. Può infatti essere una busta paga, nel caso di lavoratore dipendente che presenta la richiesta, o il CUD pensionistico, se a fare domanda è un pensionato. Per i lavoratori a Partita IVA sarà invece necessario presentare l’ultima dichiarazione dei redditi.

Quali sono le condizioni economiche del finanziamento

Per una gran parte dell’anno Euronics tende a fare finanziamenti a tasso Zero. Questo vuol dire che non ci saranno somme ulteriori da versare con le rate oltre a quelle del prezzo dell’oggetto o degli oggetti acquistati. Bisogna informarsi sul valore percentuale del TAEN e del TAG. Se questi non presentano valori pari a zero allora ci sarà un interesse variabile sulla somma prestata. Questo viene di solito addebitato con l’ultima rata o con una maggiorazione su tutte le rate richieste.

Per quanto riguarda la durata del prestito, Euronics generalmente concede ai propri clienti pagamenti a rate che possono protrarsi da un minimo di 12 mesi a un massimo di 48, in base alla somma da erogare.

Euronics può opporsi al prestito?

Euronics non ha potere decisionale sulla concessione del prestito in quanto si limita a svolgere un lavoro di mediazione. La somma erogata, infatti, va direttamente alla società e non al cliente. Sta alle società finanziarie stabilire o meno se tale prestito può essere erogato o meno, in base alla situazione reddituale del cliente che ne fa richiesta.

Related post