Come fare il sapone biodegradabile: procedimento completo

 Come fare il sapone biodegradabile: procedimento completo

Avete sempre desiderato realizzare un sapone biodegradabile direttamente a casa? Seguendo i vari passaggi che troverete descritti successivamente, avrete modo di poter mettere in pratica questa vostra passione.

Con delle indicazioni estremamente semplici da seguire, potrete creare voi stesse un sapone per il corpo delicato, piacevolmente idratante e con un costo contenuto. Ottenendo così un prodotto al 100% naturale e biodegradabile, avendo l’enorme soddisfazione di averlo fatto a mano.

L’aspetto di primaria importanza è quello di attenersi a determinate regole, che sono assolutamente necessarie in questi casi.

Quali sono le regole da seguire per preparare il sapone biodegradabile

La prima norma da seguire è quella di pesare sempre gli ingredienti, evitando di inventare le indicazioni da seguire. Inoltre è fondamentale seguire scrupolosamente le spiegazioni, utilizzando il tipo di olio segnalato, non sostituendolo con un altro genere di vostra iniziativa.

Poi bisogna servirsi di accessori protettivi come guanti di gomma, occhialini e la mascherina. È fondamentale non inalare i vapori emanati dalla soda caustica, poiché potrebbe risultare molto rischioso per il vostro benessere. Se effettuate la preparazione del sapone in casa, allora provvedete a tenere spalancate le finestre.

Cosa serve per preparare il sapone biodegradabile

Ingredienti:

  • 100 g di olio di oliva
  • 126 g di soda caustica
  • 300 g di acqua, va bene anche quella del rubinetto.

Il procedimento per la preparazione del sapone biodegradabile

Tenete presente che bisogna maneggiare con molta cura la soda caustica, poiché può giungere a temperature considerevolmente alte e pericolose.

Per attuare questa procedura è preferibile rimanere da soli, così da dedicare tutta la propria attenzione a ciò che si sta svolgendo. Si può iniziare pesando alla perfezione i vari ingredienti, inclusi quindi sia l’acqua che l’olio.

Munirsi di una pentola di acciaio che andrete a utilizzare unicamente per quando svolgete tale preparazione. Versare prima l’acqua e di seguito la soda caustica un po’ alla volta. A questo punto prestate molta attenzione in quanto la temperatura ci metterà poco a salire a ben 80°.

Mescolare piano per far sciogliere la soda caustica, successivamente posizionare la pentola in un angolo per far raffreddare il composto, fin quando non raggiungerà la temperatura di 45°. Mentre si attende, si continua scaldando i grassi in un’altra pentola, fino a raggiungere la temperatura di 45°. Quest’ultima si può misurare tramite l’apposito termometro per alimenti.

Una volta raggiunta tale temperatura, potrete quindi versare il composto di soda con acqua in quello costituito dai grassi. Poi andrete a frullare l’insieme utilizzando un minipimer a immersione, tenendolo in fondo al recipiente anziché in superficie. Ciò per evitare di scottarvi o di causare degli schizzi.

Quando noterete il formarsi di una sorta di pellicola sulla superficie, potrete andare ad aggiungere oli essenziali ed erbe essiccate e tritate finemente.

Versate a questo punto con un mestolo negli appositi stampi, che bisognerà posizionare in un luogo asciutto e fresco. Al massimo dopo 48 ore, togliete le forme dagli stampini e appoggiatele su una grata per farle stagionare per almeno 4 settimane.

Dopodiché le vostre saponette saranno pronte per l’uso!

Related post